Branca Lupetti e Coccinelle

Dagli 8 agli 11 anni i bambini e le bambine vivono nel “branco” o nel “cerchio” come lupetti o coccinelle. Il metodo educativo utilizzato è quello dello Scoutismo i cui fondamenti si trovano nell’opera di Baden-Powell, nello Statuto e nel Patto Associativo. Si offre al bambino al possibilità di scoprire e conoscere se stesso e il mondo circostante, di sentirsi parte dell’ambiente naturale nel rispetto reciproco, di imparare ad avere attenzione alle piccole cose e a ritrovare la gioia della semplicità del gratuito, che fu propria di S. Francesco, patrono insieme a S. Chiara di tutti i Lupetti e Coccinelle d’Italia. Ogni anno Le branche L/C della zona si riuniscono in un momento chiamato “Festa di Primavera”. 

L’educazione al servizio del prossimo si attua con il superamento dell’egoismo e della pigrizia, chiedendo ai bambini di fare partecipi gli altri della propria pigrizia, chiedendo ai bambini di fare partecipi gli altri della propria gioia, attraverso piccoli gesti concreti chiamati “Buone Azioni”.

francesco-chiara

La scelta caratterizzante il metodo della Branca Lupetti/Coccinelle è l’Ambiente Fantastico come traduzione pedagogica di un racconto. Per Ambiente Fantastico si intende il gioco continuativo di un tema in cui sono immerse le attività del Branco e del Cerchio in complementarietà con gli altri strumenti del metodo.

giungla

L’intuizione di B.-P. della “Parlata nuova” offre all’adulto uno strumento di comunicazione comprensibile al bambino ed al bambino la possibilità di farsi capire dall’adulto attraverso un linguaggio alla propria portata.

Gli Ambienti Fantastici utilizzati nella Branca L/C per l’educazione dei bambini e delle bambine nello Scoutismo sono i seguenti:

  • la Giungla, vissuta attraverso le Storie di Mowgli nell’utilizzazione fattane da B. P.;
  • il Bosco, vissuto attraverso il racconto di Cocci alla ricerca dei Sette Punti Neri nella eleborazione fattane dalla Branca L/C;

La Legge Del Branco

promessa-lc

La Legge esprime le regole che aiutano ciascuno nel grande gioco della crescita.

Essa è la seguente:

“Il Lupetto/Coccinella pensa agli altri come a se stesso/a”.
“Il Lupetto/Coccinella vive con gioia e lealtà insieme al Branco/Cerchio”.

La Promessa Di Lupetto e Coccinella

promessa-lc-toppa

La Promessa è l’atto con cui il bambino esprime la propria adesione alla vita dell’Unità.

Essa è così formulata:

“Prometto, con l’aiuto e l’esempio di Gesù, di fare del mio meglio nel migliorare me stesso, nell’aiutare gli altri, nell’osservare la Legge del Branco/Cerchio”.

In questa occasione il bambino esprime un concreto impegno personale. Con la promessa il bambino entra nell’ Associazione e nella grande Famiglia degli Scouts di tutto il mondo ed inizia, all’interno della comunità di Branco/Cerchio, un cammino personale di crescita nel quale è seguito ed aiutato dai capi. La cerimonia della Promessa, come quella della salita al Reparto ed ogni altra cerimonia della comunità, viene condotta secondo le tradizioni dell’Unità del Gruppo.

Il motto “DEL NOSTRO MEGLIO”

immagine-lc

Il motto “del nostro meglio”, sintesi della Promessa, è l’insieme di tanti “del mio meglio”; esso vuole significare che si cresce con il proprio impegno e l’aiuto degli altri.

Il “Branco della Rupe Felice”

rupe-lc

Il nostro branco della Rupe Felice è formato da 5 sestiglie:

  • Bianchi
  • Neri
  • Pezzati
  • Grigi
  • Fulvi

Le riunioni si svolgono il sabato dalle ore 16.00 alle ore 18.45 (con l’ora solare) ed alle 16.00 alle 19.45 (con l’ora legale). L’orario della riunione comprende all’interno la messa parrocchiale per le associazioni.

Staff Attuale:

  • Peppino Aliffi – Capo Branco
  • Viviana Guzzardi – Capo Branco
  • Sebastiano Amenta – Aiuto Capo Branco
  • Corrado Cro – Aiuto Capo Branco